Le FOTO del nostro secondo parto in casa

IMG_8673f
Veronica, una delle due ostetriche presenti al parto, pratica digitopressione alla donna in travaglio

Quando abbiamo deciso che anche il secondo parto si sarebbe realizzato in casa, abbiamo pensato che ci avrebbe fatto molto piacere, immortale questo momento irripetibile e unico.

Non avendo budget, però, abbiamo optato per la forma di scambio più vecchia del mondo, il baratto, che a noi piace tanto e lo usiamo spesso per tante occasioni diverse.

IMG_8692f
Il supporto della famiglia alla madre

Così, ho subito creato un annuncio, dove chiedevo appunto, se a qualche fotografo, potesse interessare fare una prima esperienza di lavoro per un parto in casa, ancora raro in Italia. Ecco che mi risponde Elisabetta Massera, che scopro subito dopo, di conoscerla  già; ci eravamo incontrate in casa di amici genovesi in comune. In quella occasione, Elisabetta mi racconta del suo progetto di foto fatte a donne incinte LINK e la volontà di svilupparlo e allargarlo, al momento della nascita

Elisabetta mi spiega che non è facile riuscire ad immortalare questo evento per diversi motivi, tra gli ospedali che ostacolano e  alcune donne ci ripensano all’ultimo momento, non era ancora riuscita a fare la prima esperienza, per poi proporlo come servizio fotografico.

Ci siamo così conosciute meglio, abbiamo fatto alcuni scatti con la pancia e abbiamo parlato e pensato molto a quello che sarebbe stato il grande evento. E’ importante creare un legame con le persone che assisteranno al parto; durante il travaglio, la donna, deve essere a proprio agio, con persone di fiducia per far si che tutto proceda bene.

IMG_8696f
La primogenita Hera sostiene la madre durante il travaglio

Più volte le ho detto di mettere in conto una mia scelta dell’ultimo momento di non volerla lì e lei ha subito compreso, ovviamente, ma dentro di me, sapevo che sarebbe andata come avevo immaginato.

IMG_8716f
Ostetrica Valentina sostiene la madre, donandole forza attraverso la sua presenza e le sue parole

Elisabetta scrive su questa magica esperienza condivisa con noi: “Questo è un progetto speciale e particolare perché racconta l’esperienza del parto in casa. Ho vissuto un momento magico. Ringrazio questa amica per avermi fatto assistere come fotografa. Ha scelto di affrontare il travaglio e la nascita nella sua casa, accanto alla sua famiglia e alla professionalità di due ostetriche. Nell’attesa e nell’ascolto. Nel silenzio e nella penombra. Nel respiro. La forza di questa donna e delle ostetriche che l’hanno sostenuta ed aiutata rappresenta la forza di tutte noi donne.” 

Durante la sera del 1 Novembre 2017, dopo cena, inizia la nostra danza e dopo l’arrivo di Valentina e Veronica, le nostre ostetriche, decidiamo di chiamare Elisabetta e farla venire a casa. Dopo poco tempo Elisabetta è li con noi, mi trova in vasca e con dolcezza e  calma riesce ad ambientarsi e adattarsi e io con lei. E’ stato bellissimo averla li, ha saputo esserci e non esserci allo stesso tempo,  molto discreta e attenta.

Un’ora prima della nascita, si sveglia e si unisce a noi la piccola grande Hera, la nostra primogenita che con il suo immancabile sorriso e la sua dolcezza mi sostiene da subito, dicendomi più volte, accarezzandomi il viso e tenendomi la mano: “Mamma sei molto capace. Ce la stai facendo“. Non riesco ad esprimere quanta energia e positività mi ha trasmesso la sua presenza. Sono contenta di averle donato questa incredibile esperienza, perchè le servirà per affrontare con naturalezza e forza, il suo parto, se deciderà di diventare madre, un giorno.

IMG_8756f
Il piccolo Oscar nasce dormendo, accolto subito dall’abbraccio della madre
IMG_8812f
Oscar è nato, ora aspettiamo che nasca anche la sua sorella placenta

Arriva veloce la notte, piena di luna, tonda e luminosa e con lei, il 2 Novembre, la data di nascita di Oscar…ma del travaglio e di questo bellissimo parto, scriverò a breve ( è in bozza)  un racconto … stay tuned!

In questo post avete visto alcuni degli scatti fatti quella notte; in questo LINK , invece, potete vederli tutti e se vi sono piaciuti, e avete deciso di far immortalare il vostro parto in casa e non, ecco i contatti di Elisabetta:

e-mail: elisabettamassera@gmail.com

www.behance.net/ElisabettaMassera

 

A presto, con il racconto del parto in casa bis…

Mamma Luana

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *