You are here: Home » Parto in casa » Libero sfogo di un’ostetrica

Libero sfogo di un’ostetrica

A doctor checking a patients blood pressure

Fonte foto: http://www.valtrompianews.it

Stavo ripensando allo sfogo di ieri di una delle ostetriche di un ospedale di Genova. Mi sono recata da loro, per ritirare una copia degli esami fatti li un mese fa, quando avevamo scelto loro come ospedale di riferimento in caso di necessità, ma abbiamo dovuto cambiare perchè ci è stata negata la possibilità di effettuare il parto integrale, chiamato Lotus Birth. La ragazza ha voluto confidarsi con noi, ci teneva particolarmente, ci ha voluto spiegare che era molto dispiaciuta perchè lei e tutte le altre ostetriche erano favorevoli ad accogliere questa nostra richiesta, prenderla (perchè no?), anche come una nuova sfida e un modo per aggiornarsi e arricchire il loro lavoro informandosi di più e mettere in pratica, vendendo con i propri occhi, una semplicissima pratica naturale. Ci ha spiegato che quando è arrivata la nostra richiesta erano incuriosite, ma “noi non contiamo nulla qui”, dice la ragazza, qui sono i ginecologi “maschi” che hanno il potere e il direttore sanitario ha risposto all’osterica:”Questa donna vuole fare cosa?!?” Aggiungo:”Questa donna pensa e sceglie? Sono io che le devo dire come partorire”. L’ ostretrica Continua con il suo punto di vista, “non sono una femminista” ci dice, “ma se si parla di parto i maschi dovrebbero fare un passo indietro e lasciare che siano le donne a seguire le donne e le loro necessità, perchè è così, ogni donna ha il suo percorso di vita, la sua cultura, la sua religione e le sue emozioni, noi siamo qui per assecondarle e aiutarle in questo percorso. Sì, sono loro che devono scegliere come partorire. Dobbiamo fare ancora passi da gigante” continua la donna, “Abbiamo corsi preparto fatti da persone che non hanno mai visto partorire una donna, ma sono ottimista, io e le altre colleghe stiamo lottando per far si che tutto questo cambi”. Grazie ostetrica X dell’ospedale X sei un esempio da seguire.

Luana

Articolo riproducibile citando la fonte con link al testo originale pubblicato su Italia che Cambia

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>