You are here: Home » Articoli » Cambia Vita in 8 semplici passi – Part 2

Cambia Vita in 8 semplici passi – Part 2

AAEAAQAAAAAAAARBAAAAJDA5ZGY0OTI0LWZjNjgtNDhlZS1hODA1LWM1ZjUzZWM4NzNhYQLa stragrande maggioranza della gente non cambia perché associa Paura al cambiamento. La paura del cambiamento può manifestarsi in varie forme ma ha perlopiù una radice comune che è la paura dello sconosciuto che troveremo nella nuova situazione. La mente preferisce stare nel “conosciuto” (che pure la fa stare male) dato che sa come gestirlo, piuttosto che nello “sconosciuto” che non conosce (e che, almeno potenzialmente, dovrebbe farla stare bene).
Il nodo della questione è che il nostro cervello è una macchina perfetta che cerca continuamente risposte alla situazione che vive in quello specifico momento. Nel momento in cui il cervello percepisce malessere cerca immediatamente una risposta, una via d’uscita a quella situazione. E la via d’uscita la trova sempre: nel cioccolato, nel gelato, nella pizza, nello shopping, nelle droghe, nelle macchine o in qualunque altra cosa a cui associa piacere. Così facendo il vostro cervello trova immediatamente la risposta al problema “stare male”, al problema “sentirsi giù. Il cervello non cerca altre risposte al problema “stare male” perché, dal suo punto di vista, la risposta l’ha già trovata. C’è da aggiungere che, sempre dal suo punto di vista, la risposta che ha trovato, funziona.

Abbiamo già detto la settimana scorsa che la paura è il sentimento che maggiormente dirige le nostre vite. Questo per dire che se noi associamo paura al cambiare non cambieremo mai semplicemente perché non vogliamo provare paura. Si tratta in essenza di neuro-associazioni di cui noi non abbiamo consapevolezza alcuna se non a livello intellettuale (e a volte nemmeno quello). Ma agire a livello intellettuale serve a poco (tutti sappiamo che dovremmo fare “certe cose” per stare bene ma continuiamo a farne altre che invece sappiamo farci “stare male”). Dobbiamo dunque rivolgerci al nostro stato interiore, occorre agire a livello emotivo, perché a dirigere la nostra Vita sono tutte quelle esperienze emotive che abbiamo vissuto sin dalla nostra nascita (in realtà da ancor prima, da quando ci trovavamo nella pancia della mamma) e che sono state registrate nel nostro subconscio.
Occorre dunque cambiare e del resto opporsi ai cambiamenti non ha senso perché la Vita è cambiamento.
I cambiamenti, anche quelli traumatici, come tutto ciò che avviene in natura e per natura, rivestono un senso biologico profondo. Non è dunque il caso di demonizzarli e/o farsene terrorizzare. Essi servono alla nostra sopravvivenza/adattamento al mondo in cui viviamo nonché alla nostra evoluzione psico-fisica. I cambiamenti fanno parte del necessario bagaglio con cui attraversiamo il viaggio della Vita.

Al netto di tutti questi discorsi resta comunque il fatto che se ci troviamo insoddisfatti della nostra Vita occorre cambiare, senza tanti sé e tanti ma. Uno dei metodi più efficaci per farlo è quello di associare dolore al non cambiamento e piacere al cambiamento. Associare dolore al vecchio (conosciuto) e piacere al nuovo (ancorché sconosciuto). Poiché come già sappiamo la mente non distingue tra vissuto e immaginato, se noi, attraverso il potere dell’immaginazione e della visualizzazione, associamo dolore al nostro vecchio comportamento e piacere a quello nuovo, queste associazioni verranno percepite dal nostro cervello come reali. E così facendo creeranno una nuova realtà. Ovviamente questa cosa va fatta con motivazione profonda e perseveranza e fino a che non otterremo i risultati desiderati. Se lo farete con motivazione profonda, perseveranza e fino a che non otterrete i risultati desiderati, vi garantisco che questi risultati arriveranno. Non ho mai conosciuto nessuno motivato e perseverante che non è riuscito a cambiare la propria Vita in meglio. Se si è motivati e perseveranti i risultati arrivano.

Facciamo un esempio semplice. Se ci sentiamo arrabbiati o frustrati o depressi in una determinata situazione, per uscire da quella rabbia o frustrazione o depressione il nostro cervello sviluppa delle strategie di uscita: andare a comprare qualcosa (shopping) è una di queste, prendere psicofarmaci, bere, fumare, mangiare la cioccolato, il gelato, la pizza, oppure infinito altro ancora. E poiché nell’immediato la nutella, il gelato e la pizza ci fanno uscire dallo stato di malessere in cui ci troviamo, il nostro cervello associa piacere alla nutella, al gelato, alla pizza. In tal modo però non risolviamo niente perché sopprimiamo momentaneamente un sintomo del nostro malessere (esattamente come l’aspirina manda via il mal di testa o abbassa la febbre, ovvero sopprime un sintomo) anziché curarne le cause. Il problema non viene risolto alla radice. Anzi, non viene risolto e basta. Ovviamente la questione non è mangiarsi un pezzo di cioccolato ogni tanto bensì usarlo come mezzo per uscire dal nostro malessere. In questo caso si verifica necessariamente un abuso che diventa inevitabilmente una vera e propria dipendenza. Questo vale per il cioccolato, il gelato, la pizza, la sigaretta, le droghe, gli alcolici, lo shopping, ecc.
Una persona che si trova in questa situazione dovrà dunque associare dolore alla cioccolata o alla pizza e piacere allo smettere di esserne dipendenti. Occorre sostituire il cioccolato con qualcosa d’altro che ci faccia stare bene.
Per cambiare dobbiamo “sentire” il dolore che ci verrà dal non cambiare e “sentire” il piacere portato dal cambiamento.
Mi domandate quando dovete cominciare a fare questo lavoro? Adesso. E tanto per essere chiari è vostra assoluta responsabilità farlo: solo vostra e di nessun altro.
Cambiare non è mai una questione di possibilità e/o di capacità (che abbiamo tutti) ma sempre ed unicamente di motivazione, di volontà, di determinazione, di perseveranza nel raggiungere quel cambiamento che vogliamo.
A ognuno la Vita che si merita.

”Pensa con la tua Testa e Trova il Coraggio di Cambiare Vita!”
Seminario con ANDREA BIZZOCCHI
________________________________________
Sabato 1 Aprile 2017 – dalle 10:00 alle 14:00
Sala Eventi – Macrolibrarsi Store Cesena
________________________________________
Prezzo di listino: € 50,00
Prezzo: € 25,00
Risparmi: € 25,00
Per i primi 25

I nostri operatori sono a tua disposizione per assisterti.

800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza Clienti — Lun/ven 9:00-18:00

Descrizione
________________________________________
“Il mondo-Matrix in cui viviamo genera perlopiù stordimento da un lato e lamentela dall’altro. Noi ci occuperemo dell’uno e dell’altra, ma il vero problema è che nessuno, o quasi, si assume la responsabilità della propria Vita, il che, indipendentemente dalla situazione contingente in cui ci troviamo, equivale ad essere uomini liberi. Schiavi senza catene è in qualche modo un libro di Magia perché la Magia più grande è quella di assumersi la totale responsabilità della propria Vita per trasformarla in meglio.
Questo è un libro che infonde coraggio e fornisce strumenti per aiutarti a cambiare.
Però non è un libro per schiavi né per lamentanti. Del resto quel 90% della gente che pre-ferisce lamentarsi anziché cambiare, non è altro che un numero, un puro dato statistico. Tu fregatene della statistica e abbassa la media”.
Tratto dal libro Schiavi senza catene
Programma del corso
________________________________________
Nel corso del seminario scoprirai:
• Perché nella società del benessere regna il malessere
• Perché il mondo che viviamo è falso
• Quali sono i metodi di conservazione del modello
• Cosa è la campana di Gauss
• Chi è fuori dagli schemi è veramente “pazzo” (o i “pazzi” sono gli altri)?
• Perché il sistema si basa sulla tua infelicità
• Perché diciamo sempre “Tutti fanno così” o “è sempre stato così”?
E anche:
• Perché sei condizionato a pensare come “tutti”
• Quando comincia il condizionamento
• Come nascono i nostri pensieri
• Cosa è un programma mentale
• Come funziona un programma mentale
• Chi ti programma
• Perché i programmi mentali creano (sempre) la tua realtà
• Perché non cambiamo anche se vorremmo (e cosa fare per cambiare)
Ma soprattutto:
Come riconoscere i propri condizionamenti e liberarsene
Come sviluppare contestualmente un proprio pensiero libero
Come superare le paure (le paure controllano la nostra Vita)
Cosa significa “decidere” e come esercitare il potere della decisione per cambiare Vita
Come trovare e sviluppare il coraggio di cambiare la propria Vita
Come assumersi la responsabilità totale della propria Vita per cambiarla inevitabilmente in meglio

Struttura del corso
________________________________________
Il corso si svolgerà Sabato 1 Aprile 2017 presso la Sala Eventi del Macrolibrarsi Store dalle 10:00 alle 14:00.
Il giorno del corso sarà da saldare in loco la quota d’iscrizione all’Associazione “La.Ri.Co.” (€ 10,00)

Come raggiungerci
________________________________________
In AUTOBUS
La linea 92 ci collega benissimo sia a Forlì sia a Cesena, con autobus che transitano all’incirca ogni 20 minuti. Scendi alla fermata di Diegaro, a soli 50 metri dal negozio.
Clicca qui per scaricare l’orario completo della linea 92 (in “Cerca per Linea” seleziona “92 (Forlì – FC)” e poi clicca su “Cerca”, come risultato comparirà “Linea 92 (Forlì)”, clicca su “Orari”).
In TRENO
Per chi volesse venire in treno, raggiungerci è molto semplice. Siamo collegati sia alla Stazione di Cesena sia a quella di Forlì dagli Autobus della linea 92.
In AUTO
• Prendi l’Autostrada A14
• Esci al Casello Cesena NORD e imbocca la E45 in direzione Roma
• Dopo circa 7 km prendi l’uscita Cesena ovest, via Emilia
• Alla rotonda vai a Sinistra, in direzione Centro Cesena
• Dopo poche centinaia di metri, sulla destra troverai il nostro negozio, riconoscibile dall’insegna qui sotto.

Scheda Tecnica
________________________________________
Relatori Andrea Bizzocchi

Organizzatore Associazione La.Ri.Co.

Data Sabato 1 Aprile 2017 – dalle 10:00 alle 14:00
Luogo Sala Eventi – Macrolibrarsi Store Cesena
Lo trovi in #Eventi Sala Macrolibrarsi

Informazioni
________________________________________
Prenotazione e metodi di pagamento
Come procedere alla prenotazione:
• Clicca il pulsante “Prenota!” in alto vicino al prezzo.
• Inserisci i nomi dei partecipanti.
• Se hai concluso i tuoi acquisti vai alla cassa.
• Se non sei già cliente di macrolibrarsi.it occorre procedere all’ inserimento dei dati richiesti.
• Solo dopo questi passaggi è possibile selezionare la modalità di pagamento e confermare i vostri acquisti.
Macrolibrarsi accetta i seguenti metodi di pagamento:
• Carta di credito (anche ricaricabile)
• PayPal
• Bonifico Bancario (Sofort)
Per ulteriori informazioni

Recesso
________________________________________
• Per recesso entro 16 giorni dalla data dell’evento il rimborso verrà corrisposto per l’intero ammontare versato in un buono acquisto spendibile sul sito di Macrolibrarsi.
NB Il buono NON è spendibile per l’acquisto di eve

Articolo riproducibile citando la fonte con link al testo originale pubblicato su Italia che Cambia

Andrea Bizzocchi

Mettere in dubbio idee preconcette che vengono comunemente accettate in modo acritico solo perché respirate fin dalla nascita; queste idee sono considerate ovvie, ma in realta’ sono semplicemente imposte dalla cultura dominante. “A muso “Duro” e’ un blog curato da Andrea Bizzocchi, autore di libri di attualita’ (www.andreabizzocchi.it ), ma soprattutto essere umano ed esploratore della Vita

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>